Trofeo Socrates – Diamo un calcio al cancro.

COMUNICATO STAMPA

Calcio d’inizio il primo luglio prossimo alle 20,30 presso lo stadio Andrea Bolognese di Capezzano.

Il Trofeo Socrates, alla sua prima edizione, è dedicato al medico ed ex capitano del Brasile scomparso nel 2011. L’evento è organizzato dall’ASD APS Partizan Salerno, in collaborazione con l’UISP Salerno e il Circolo “Alberto Granado” dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba di Avellino, con il patrocinio del Comune di Pellezzano. Al triangolare di calcio popolare, parteciperanno l’A.C. Inter Sant’Anna e l’Associazione Senegalesi di Salerno. Anche in questa occasione, l’amore per lo sport abbatte i muri del razzismo e delle ingiustizie sociali, liberando e unendo i popoli del mondo.

Ringrazio l’amministrazione comunale, i nostri amici senegalesi e interisti, l’UISP e l’ANAIC – dice il presidente dell’ASD APS Partizan Salerno, Vincenzo Iannone – per aver accettato con grande entusiasmo il nostro invito a partecipare ad un evento così significativo, non solo da un punto di vista sportivo ma anche per il suo valore sociale. Attraverso lo sport, infatti, è possibile lanciare messaggi importanti per la nostra società e superare insieme pregiudizi e rivalità, che non sono altro che il frutto dell’ignoranza.

Il Trofeo Socrates – Diamo un calcio al cancro, rispecchia i valori dell’Unione Italiana Sport Per Tutti, che si differenziano da quelli del calcio moderno. I calciatori scenderanno in campo non per denaro, per fama o per dimostrare le loro capacità tecniche o atletiche. Lo faranno per beneficenza e per il piacere di giocare a calcio con i propri amici.

Lo sport per tutti – sottolinea il presidente provinciale della UISP Salerno, Carmine Calvanese – interpreta un nuovo diritto di cittadinanza, appartiene alle politiche della vita e, pur sperimentando numerose attività di tipo competitivo, si legittima in base a valori che non sono riconducibili al primato dell’etica del risultato, propria dello sport di prestazione assoluta.  #Sportpertutti significa riscrivere la nostra proposta sportiva, ridisegnare l’attività di ogni disciplina intorno al profilo di ciascuno, portando bene in luce il profilo dell’UISP: la cultura dei diritti, dell’ambiente, della solidarietà.

Durante la manifestazione, saranno raccolte le offerte destinate ai bambini cubani malati di cancro che, a causa dell’embargo imposto dagli Stati Uniti d’America, non possono ricevere le giuste cure.

Abbiamo cominciato alla fine del 2009 per un’emergenza e ad oggi – spiega il segretario del Circolo “Alberto Granado” dell’ANAIC di Avellino, Nuccio Acone – abbiamo fornito a Cuba farmaci antitumorali pediatrici.

L’amministrazione comunale di Pellezzano si è detta felice di prendere parte all’iniziativa, in segno di solidarietà nei confronti dei più deboli, superando i confini nazionali.

Si tratta – dice infatti il sindaco Giuseppe Pisapia – di una manifestazione che ha un importante significato sociale che vede in prima linea la solidarietà. Tematiche inerenti le fasce più deboli sono sempre alla nostra attenzione.

Pellezzano 28 giugno 2017

Commenti

commenti

Lascia un commento