11/09/17: Conferenza Stampa “Consiglio Comunale Subito”

In data Giovedì 6 Aprile con Protocollo Generale n°59766, è stata presentata la richiesta per l’indizione immediata di un consiglio comunale monotematico sulle problematiche della disoccupazione e della povertà che affliggono il popolo salernitano. Tale richiesta è stata sostenuta anche da consiglieri dell’opposizione.

All’iter istituzionale si sono aggiunte iniziative pubbliche come quella della petizione popolare con raccolta firme, il cui numero dimostra l’attenzionamento del popolo salernitano nei confronti del problema disoccupazione e precarietà.

Per tali motivi, Lunedì 11 Settembre a partire dalle ore 10.30 presso il gruppo consiliare “Giovani Salernitani“ si terrà la conferenza stampa indetta da Asilo Politico.Org e Comitato Disoccupati di Salerno.

 La conferenza stampa tratterà i seguenti punti :

  • Consegna ufficiale delle firme.
  • Presentazione dei punti salienti da trattare in Consiglio Comunale.
  • Riapertura della vertenza corsisti “Progetto Conoscenza e Lavoro”.
  • Richiesta ufficiale di incontro con la “Commissione Consiliare Affari Sociali” durante il quale ai rappresentati delle forze politiche di maggioranza e di minoranza verrà consegnata la lista dei corsisti con i rispettivi profili professionali.

Punti salienti della piattaforma sociale da presentare al consiglio comunale monotematico avente come oggetto il dramma disoccupazione e precarietà a Salerno.

  • Ripristino del welfare (Stato Sociale) che preveda l’erogazione di un reddito/salario locale di cittadinanza per tutte le disoccupate/i di Salerno.
  • Permettere alle giovani coppie di mettere su famiglia partendo dalla certezza di un alloggio il cui fitto deve essere adeguato al reddito.
  • In caso di reddito zero il Comune di Salerno deve farsi carico e da garante vero degli affittuari.

 

Vertenza corsisti “Progetto Conoscenza e Lavoro”
La riapertura della vertenza sociale legata ai corsisti del “Progetto Conoscenza e Lavoro”, seppur a distanza di anni, in questa fase di enorme precarietà sociale, significa riconoscere un diritto al lavoro, acquisito e riconosciuto legalmente con delibere regionali e provinciali, ma anche ripristinare in città giustizia sociale. Il mancato inserimento/avviamento al lavoro dei disoccupati salernitani del “Progetto Conoscenza e Lavoro” titolari di attestati formativi, rilasciati dopo esami (veri e non formali) da commissioni composte da ispettori della Regione Campania, nonostante assunzioni avvenute in questi anni nelle società partecipate con metodi concorsuali atipici, ha acquisito nel tempo il significato di una vera forma discriminatoria, di lacerazione sociale verso uno spaccato di umanità salernitana. Gli attestati formativi, rilasciati dopo mesi di attività pratica e teorica, hanno determinato preparazione e professionalità ma anche l’acquisizione dei profili giuridici necessari per poter lavorare nelle società partecipate, enti pubblici, singole cooperative, sanità, centri commerciali esistenti e di prossima apertura.
Le tematiche ambientali sulle quali 134 disoccupate/i sono stati formati :
  • Intero ciclo dei rifiuti
  • Gestione piattaforme raccolta
  • Differenziazione e riciclo dei rifiuti
  • Raccolta differenziazione e stoccaggio rifiuti
  • Raccolta stoccaggio rifiuti pericolosi
  • Operatori ecologici
  • Operatori addetti alla depurazione delle acque
  • Operatori alle bonifiche aziendali
  • Manutenzione verde pubblico
  • Manutenzione giardini e potatura
  • Elettricisti
  • Idraulico installatore caldaie
  • Operatori informatici
  • Magazzinieri
  • Ceramisti
  • Tornitori
  • Operatori addetti alla vendita
  • Camerieri di sala e piano

  AsiloPolitico.Org

Comitato Disoccupati di Salerno

Commenti

commenti

Lascia un commento